• 1z5
  • _DSC5245
  • _DSC5297
  • _DSC5451
  • _DSC5466
  • _DSC5498
  • _DSC5501
  • _DSC5552
  • foto 010
  • jolly3

Nel cuore della TOSCANA, all’ombra della celebre Certosa di Calci, circondata dall’incantevole cornice dei monti e dell’agro pisano, sorge la trecentesca VILLA SCORZI, per secoli dimora di illustri famiglie nobiliari ed oggi sede di un esclusivo centro polifunzionale.

Costituita da un elegante complesso architettonico circondato da un parco di oltre sei ettari, completamente ristrutturata mantenendo inalterata l'antica bellezza, rappresenta il luogo ideale per l'organizzare ogni tipologia di evento.

Al corpo centrale, la cui facciata settecentesca è sormontata da un orologio, si affiancano un loggiato trecentesco e una grande limonaia; sulla parte anteriore il giardino all’italiana che, incorniciato da piante d’alto fusto, custodisce un prezioso oratorio affrescato, dedicato alla Madonna di Loreto.

Alle spalle dell’edificio si aprono due ampie corti, nel tipico stile rustico toscano, arricchite da un porticato, un pozzo e da una fontana monumentale in stile grottesco , che riprende quella della vicina Certosa di Calci.


                                                                                                                 

  vecchiaLa storia di Villa Scorzi

  Il nucleo originario di Villa Scorzi nasce nel ‘300 come "casamagione" (insediamento rurale) di proprietà della famiglia d'Appiano; nel corso dei secoli la tenuta viene ampliata ed abbellita fino ad essere acquistata nel      1674 dalla nobile casata pisana degli Scorzi che la elegge a propria residenza di campagna in virtù della quiete, del clima, del meraviglioso contesto paesaggistico e dalla vicinanza con la città di Pisa.; nel 1854 ebbe fine la dinastia degli Scorzi e nel 1882 la proprietà fu acquisita da Oscar Tobler , facoltoso imprenditore di origini elvetiche ; nel 1922 la tenuta passo al Conte Mario Tadini Buonisegni quando prese il sposa la figlia di Oscar Tobler ; la famiglia Tadini rimase proprietaria della Villa fino alla metà degli anni novanta quando subentrò l'attuale proprietà .

  Sottoposta a frequenti migliorie da oltre quattrocento anni la Villa rappresenta una preziosa testimonianza dei principali stili architettonici e artistici che si sono susseguiti in Toscana nell’arco dei secoli.


Il restauro di Villa Scorzi

Un  paziente e accurato restauro, realizzato da maestranze qualificate e condotto in sinergia con la Soprintendenza ai Beni Ambientali Architettonici Artistici e Storici, ha restituito a Villa Scorzi l’antica bellezza. foto 0093

Grazie ad un accurato studio degli ambienti, ad una selezione dei colori tipici del territorio ed una attenta scelta dei materiali, Villa Scorzi ha riscoperto il suo antico fasto e splendore.